Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza utente. Acconsenti ai nostri cookie, se vuoi saperne di più clicca qui.

In genere si ha la tendenza a banalizzare le cose che vediamo o utilizziamo tutti i giorni. Spesso nella nostra vita facciamo cose in modo inconsapevole ed automatico. Il nostro rapporto con l’acqua nella vita odierna è, spesso, da incoscienti e sicuramente da ingrati nei confronti della Natura.

 

Incuranti delle conseguenze a medio e lungo termine, inquiniamo le fonti d’acqua potabile e del mare tramite gli scarichi industriali, l’uso insensato di prodotti chimici in agricoltura e le sostanze chimiche e i medicinali nelle fogne. Trovare acqua incontaminata sul nostro pianeta è sempre più difficile.

Al problema dell’inquinamento dobbiamo aggiungere quello dello spreco dell’acqua potabile, che oggi è più che mai vergognoso. Già nel nostro piccolo quanti di noi usano solo l’acqua necessaria per lavarsi i denti, senza far scorrere inutilmente litri d’acqua nel lavandino? Quanti di noi, inoltre, non indugiano oltremodo sotto il piacevole getto di una doccia calda?

Quanta acqua viene sprecata, ancora, negli ambienti pubblici: scuole, uffici, ospedali, ecc.!

Anche l’acqua è diventata, oggi, oggetto di consumismo, come ogni altro bene che utilizziamo, senza comprenderne nemmeno il suo reale  valore. Questa è la conseguenza dell’abbondanza ricevuta senza aver fatto sacrifici.

Adesso voglio condividere con voi qualche buon motivo per amare e rispettare questa stupenda sostanza, fonte di vita sulla terra. Come tutti sappiamo, il nostro corpo è costituito in massima parte da acqua; pensate, il neonato è composto dall’86%  di acqua, il corpo di un giovane dal 70% e quello di un anziano                        dal 60% ed anche meno.

Dobbiamo sapere che l’acqua nel nostro corpo deve essere necessariamente pura e viva, se vogliamo vivere a lungo ed in salute. Il ruolo dell’acqua nel nostro organismo è essenziale per tutte le funzioni vitali. La funzione principale è la  produzione d’energia. Grazie all’acqua possiamo assorbire ed accumulare nelle nostre cellule le radiazioni benefiche del sole (luce ed infrarossi detti anche fotoni), fonte primordiale di vita. Questa energia solare, che viene accumulata nelle nostre cellule è l’origine dell’attività chimica delle molecole dell’acqua nelle nostre cellule, producendo energia biochimica, fonte di ogni altra funzione del corpo.

Si può stare molte settimane senza mangiare, ma pochi giorni senza bere acqua; il nostro Architetto  avrà avuto le sue buone ragioni per nel progettare il nostro corpo in questo modo. Conosciamo tutti la sua funzione di scambio  nell’organismo: trasporto dell’ossigeno e delle sostanze nutritive dall’esterno nelle cellule e rimozione delle sostanze di scarto del metabolismo cellulare fuori dal corpo. Importantissima è anche la capacità  solvente dell’acqua, che può essere considerata il solvente universale, capace di sciogliere ogni tipo di sporco. Senza questa prerogativa non sarebbe possibile eliminare dal nostro corpo tutte quelle scorie accumulatesi con  il tempo. Senza addentrarci in nozioni di chimica è sufficiente sapere che la sua capacità solvente è dovuta alla capacità di legarsi chimicamente a delle particelle di sporco, asportandole dal contesto originario: tessuti, pavimenti, oggetti, corpo umano, ecc. L’azione solvente dell’acqua è possibile per la sua tensione superficiale, la quale permette di legarsi ad altre  molecole chimiche. Un’altra caratteristica dell’acqua che amplifica l’azione solvente è il suo potenziale REDOX.

Mi voglio soffermare, ora, sul concetto della vitalità. Sappiamo tutti che la vitalità è la massima espressione della vita. I bambini, i giovani sono infatti pieni di vitalità e rappresentano la massima espressione della salute e della vita. Perché i bambini ed i giovani sono così vitali? Semplicemente perché sono costituiti da maggior quantità d’acqua pulita (libera) ed attiva.

Più acqua libera, cioè non legata a scorie e tossine, ed attiva contiene il nostro corpo, migliori saranno tutte le sue funzioni. Infatti più pulita sarà la nostra acqua, più liberi saranno i nostri sanguigni ed i capillari e migliore sarà la circolazione in tutti i meandri del nostro corpo. D’altronde, chi di voi si sognerebbe di lavare e lavarsi con poca o sporca acqua?

Solo con la giusta qualità e quantità d’acqua non si intaseranno le membrane dei nostri organi e delle nostre cellule. Vi posso assicurare che l’alterazione delle membrane cellulari e degli organi cavi è la prima causa fondamentale di tutti i nostri problemi cronici di salute. La pulizia delle nostre cellule e di tutti i tessuti è la condizione essenziale per assicurarsi salute, benessere e felicità.

Cos’è che sporca il nostro corpo internamente? Cari lettori, non è più tempo di barare: la causa più imponente della nostra spazzatura interna è ciò che introduciamo nel nostro corpo con cibo spazzatura, bevande industriali, medicine e prodotti chimici di varia natura.

 

Il segreto e l’essenza della vita sono nel movimento: i polmoni che respirano, il sangue che circola, i muscoli che si contraggono, lo scheletro che ci muove sono tutti segni evidenti di vita. Ma, alla base di questo movimento evidente, c’è  un invisibile movimento intrinseco dell’acqua attiva di cui siamo costituiti. Quando quest’acqua perde la sua vitalità intrinseca, legandosi con scorie e rifiuti organici ed inorganici, anche il nostro corpo perde la sua e man mano si avvia alla fine. Gli scienziati hanno scoperto che l’acqua pura si muove, modificando la sua struttura. Questo movimento intrinseco dell’acqua si suppone che sia l’origine della vita organica e degli esseri sulla terra. Più si muovono le molecole dell’acqua, più essa è attiva e viva. Più è viva, più è adatta alla nostra vita.

La salute e la vita delle nostre cellule non sono compatibili con un ambiente acido, ecco perché siamo vittime d’invecchiamento precoce e morte prematura. L’acqua libera e attiva allunga la vita delle nostre cellule e del nostro corpo, in quanto è in grado di legarsi  alle scorie perlopiù acide prodotte dal metabolismo delle nostre cellule e/o  introdotte con la nostra alimentazione sbagliata. L’eccesso di acido distrugge le nostre cellule, come l’aceto macera la  carne e i vegetali.

L’acqua potabile a disposizione, oggigiorno, non svolge  la sua funzione di purificazione e di disacidificazione. Perché? Perché l’acqua è sempre più inquinata (legata), per cui non può svolgere la funzione solvente, di cui ho detto prima.  In Natura questa acqua attiva (libera) la troviamo in ruscelli incontaminati di montagna, in sorgenti non ancora inquinate, ma pochi di noi civilizzati hanno la fortuna di potersi approvvigionare di questa acqua viva e pura.

 

Fortunatamente la tecnologia (che non sempre è negativa) ci viene incontro. Già da 50 anni i Giapponesi utilizzano degli apparecchi che purificano, ionizzano (vitalizzano) l’acqua potabile, rendendola simile alla migliore acqua di sorgente o d’approvvigionamento  naturale. L’utilizzo dell’acqua ionizzata alcalina è una grande opportunità per neutralizzare gli acidi tossici prodotti dal nostro innaturale stile di vita, ma ciò non deve essere un incentivo per indugiare  nelle nostre cattive abitudini. Meglio prevenire, che correre ai ripari quando è ormai troppo tardi.

 

 

 

 

Dr. Rocco Palmisano

 

Laureato in scienza della salute (Laurea  USA) Naturopata, Tecnico Sanitario di Radiologia medica Il  Pioniere dell’acqua alcalina in Italia

Diego Fumaneri

fumaneri

la nostra pagina

redoc facebook

prodotti

i nostri video

youtube redox